Alessandro Villa fotografo semplice e complesso alla Biennale di Chianciano

 

 

 Alessandro Villa fotografo e pittore Milanese partecipera' alla nota Biennale di Chianciano che si terra' nel Museo di Chianciano Terme dal 7 al 14 settembre.

Appassionato di arte fin dalla tenera eta' l'artista decide di indirizzare la sua carriera verso l'arte frequentando con ottimi risultati il liceo artistico. Terminati gli studi decide di focalizzarsi sulla sua grande passione la fotografia e inizia cosi' un praticantato presso il grande fotoreporter Angelo Tondini, dal quale apprendera' grandi insegnamenti circa l'inquadratura.

Villa fotografa molti soggetti anche tanto diversi tra loro, tra cui paesaggi, ritratti e architettura d'interni. In seguito frequenta per due anni la NABA (Nuova Accademia Belle Arti)  e diventa grafico in un’agenzia di pubblicità dove realizza diversi lavori e migliora la conoscenza delle tecniche digitali che diventeranno per lui uno strumento importante. in un secondo momento s'interesera' anche alla pittura.

 

Le sue opere sono semplici ma complicate allo stesso tempo, in effeti Mara Pasetti dice di lui: "Semplice e complesso, come la sua ricerca. Che non riposa mai".L'artista nutre un amore viscerale per Venezia, soggetto tra i favoriti per le sue fotografie, che appare sempre gioiosa e vitale nonostante nella realta' sia molto piu' cupa. 

 

Oggi vive tra Milano e Venezia e si dedica alla fotografia creativa e alla pittura in cui esprime liberamente una ricerca personale ed un idea estetica e compositiva.