DANIELA GRIFONI PORTA IL MAGMATISMO ALLA BIENNALE DI CHIANCIANO

 

 

Daniela Grifoni, artista poliedrica, nata a Firenze e' stata selezionata per partecipare alla Biennale di Chianciano che si terra' nella bellissima Toscana nel Museo di Chianciano Terme dal 7 al 14 settembre.

Vive e opera a San Nazzaro Sesia (Novara).Daniela e' sempre stata una grande appassionata di arte  in generale, infatti oltre alla pittura, s'interessa  anche al mondo musicale, poetico e teatrale.


La fluidità del mondo musicale e poetico si è poi incarnata nella materia pittorica dando vita al Magmatismo, con cui ella intende qualificare la sua pittura, maturata anche dalle preziose indicazioni del s

uo maestro, Osvaldo Provvidone, noto artista contemporaneo novarese, recentemente scomparso.

Le sue opere sono di una bellezza prepotente, colori d'impatto, texture importanti e effetti tridimensionali si mixano tra loro in maniera fluida e naturale. 

 

Solo colore, solo plasmi cromatici, ribelli a qualsasi oggettiva allusione, magmi in discesa, inedite fusioni fuoco-terra-colore che sembrano attizzare ibride incandescenze sulla tela. La “metamorfica” ora metamorfismo – personalità dell’artista, unitamente alla naturale inclinazione all’atto plastico, la predispongono anche all’espressione scultorea, ambito nel quale realizza ottime performance del suo talento.

 


Daniela Grifoni  possiede  il proprio atelier nella stupenda cornice storica dell’ex Abbazia Benedettina di San Nazzaro Sesia, antica architettura medievale che ispira continuamente la sua ricerca espressiva.

L'artista vanta una carriera invidiabile costellata di riconoscimenti e successi in tutto il  mondo.  numerose sono le  tappe importanti in spazi pubblici, italiani e stranieri, in gallerie private, italiane e straniere; significativo è pure il suo percorso con noti critici d’arte. Intensi i suoi rapporti di collaborazione con gallerie statunitensi, e ne citiamo alcune: National Gallery di Washington, Art Gallery Art Works di Wilmigton e Golden Gallery di Southport, entrambi nel North Carolina, Fiddler’s Gallery Art West in Virginia, Shade Tree Gallery Contemporary di Miami; in Europa ha proficui contatti con gallerie francesi e in Italia non mancano le galleria di riferimento.

Anche i musei, sia italiani sia stranieri, hanno ben accolto mostre e opere in permanenza: Museo delle Americhe MOA a Doral in Florida, Japan Fine Art Academy a Tokyo, Museo degli Angeli di Lucia Bosè a Turegano in Castiglia, Museum of the Royal House of Portugal, Museo Canova a Possagno,

Museo Serra di Genova, Museo Matalon di Milano, Palazzo Ducale di Urbino, Archivio Tavella di Verona, Museo di Ventimiglia, Galleria d'Arte Moderna di Spoleto ecc.. 

 

Insomma un'artista completa, creativa e originale che non smette di emozionarci con le sue opere cosi' potenti, cosi' colorate, cosi' vive!