Presso l’Art Museum l’affascinante melodia cromatica di Grant incanterà la Biennale di Chianciano 2013

Dal 7 al 14 Settembre 2013 la Biennale di Chianciano, uno dei palcoscenici più prestigiosi dell’arte contemporanea, apre le sue porte nella splendida cornice del Museo d’Arte della cittadina toscana. Tra i centotrenta artisti provenienti da tutto il mondo, selezionati tra migliaia di domande di partecipazione, non poteva mancare Edmund Ian Grant, artista di fama internazionale, le cui opere sono state ammirate nelle più grandi gallerie d’arte, da New Orleans alla California, come la Dyansan Gallery of Carmel, la Vorpal Gallery of San Francisco, ma anche a Firenze, Milano, Londra, Tel Aviv.

Una grande dose di immaginazione, sperimentazione con nuovi materiali e tecniche, cromia accattivante ed un pizzico di follia caratterizzano l’essenza stessa dell’artista, che non mancherà di stupire il fruitore, conducendolo fin nel cuore del proprio mondo interiore, alla ricerca di quella segretissima melodia che muove i nostri passi e che il pittore ha scoperto e reso magistralmente nei lavori esposti. Autodidatta nel campo della pittura, jazzista nella vita come nell’arte, Ed Grant ha sempre amato l’improvvisazione, e le sue opere sono la perfetta espressione della libertà creatrice che, scevra dalla gabbia della razionalità, si libra nell’universo della mente attraversando quei luoghi oscuri dell’animo per illuminarli con tutti i colori delle emozioni umane.